Cime di rapa coltivate in vaso

Potete rigenerare la terra dei vasi utilizzando compost del vostro orto, terriccio da giardino o terra nuova proveniente da vasi nei quali non avevate coltivato in precedenza crucifere (cavoli e simili).

Le cime di rapa son o un ortaggio molto gustoso. Non è conosciutissimo come possono essere pomodori, melanzane e zucchine; questi ortaggi però hanno lo svantaggio di poter essere coltivati solo nel periodo che va dalla primavera all’autunno, e se fosse per loro il nostro orto d’inverno sarebbe completamente sguarnito. Invece si sono molti ortaggi che possono essere coltivati anche d’inverno, e forniscono cibi di qualità alla nostra tavola. Questi sono le cicorie, i cavoli, le fave, i piselli, e non ultima la Cima di rapa.  

Alle caratteristiche della Cima di rapa e sulla sua semina e trapianto in terra ho dedicato un post che potete trovare seguendo questo link:
Cime di rapa, semina e trapianto nell’orto

Potete rigenerare la terra dei vasi utilizzando compost del vostro orto, terriccio da giardino o terra nuova proveniente da vasi nei quali non avevate coltivato in precedenza crucifere (cavoli e simili).In questo post invece consideriamo la possibilità di coltivare la Cima di rapa anche in vaso, quindi sul balcone o sul terrazzo.
Nelle foto di questo post le cime di rapa sono coltivate in alcuni vasi di fortuna, collocati in una zona antistante la casa posta appena sopra una cantina, quindi non utilizzabile come terreno di coltivazione.

 Cima di rapa trapiantata in vaso

Per prima cosa è necessario ripulire i vasi e la zona circostante da tutte le rimanenze della coltivazione precedente. I vasi perlopiù ricavati reimpiegando  sacchetti di  terriccio vuoti, si presentano come nella foto qui sotto.


Nella foto in basso a sinistra i vasi ripuliti. A destra invece, gli stessi vasi nei quali il terriccio mancante è stato rimpiazzato. Potete utilizzare compost del vostro orto, terriccio da giardino, o terra nuova proveniente da vasi nei quali non avevate coltivato in precedenza crucifere (cavoli e simili). Una manciatina di stallatico pellettato ecologico è stata sparsa su ogni vaso

 

Con una paletta o altro attrezzo idoneo rivoltate la terra in modo che il nuovo terriccio e lo stallatico pellettato si diffondano in modo omogeneo nei primi 20 cm del vaso.

 

Trapiantate una piantina ogni vaso. Non preoccupatevi se vi sembra troppo piccola per un vaso di 20-25 cm di diametro, perché le cime di rapa cresceranno e si allargheranno moltissimo.
Per mettere le piantine in terra create con un attrezzo detto trapiantatoio, o simile (si tratta di un bastone appuntito)  una buca profonda un poco più del pane di terra della piantina. Fate scivolare la piantina nel buco oltre il colletto, cioè fate in modo che sottoterra vada a finire almeno la metà del fusticino compreso tra il colletto e le prime foglie.  Pressate la terra attorno alla piantina creando con le nocche delle mani una piccola “tazza” attorno al fusto, in modo che almeno nei primi tempi sia possibile una innaffiatura localizzata versando acqua in questa fossetta naturale.

Innaffiate subito, e poi ogni volta che la terra comincerà ad asciugarsi. In questo mese di ottobre ogni due/tre  giorni circa. Quando  la piantina sarà cresciuta innaffiate spargendo acqua in tutto il vaso.

 
Altri post interessanti:
Cime di rapa, semina e trapianto nell’orto
Ottobre nell’orto. Tabella delle semine 
Coltivare le fave in vaso sul balcone
Vita da Hobby Farmer è in edicola 
Antologia di post da Coltivare l’orto


Coltivare l’orto
gruppo aperto

ISCRIVITI


Coltivare ortaggi in giardino e sul balcone
DIVENTA FAN

BUON ORTO A TUTTI!!!
Cime di rapa coltivate in vasoultima modifica: 2011-09-29T12:32:45+02:00da coltivarelorto
Reposta per primo quest’articolo