Consociazione di carote e ravanelli

 

Consociazione di carote e ravanelli (1)

Le consociazioni possono avere diverse finalità, tra le quali quella di utilizzare al meglio spazio e tempo è una delle principali. Nella coltura in vaso gli spazi non sono mai sovrabbondanti, ed in questo post vedremo come utilizzarlo al meglio sfruttando lo stesso vaso per due coltivazioni che, pur essendo avviate contemporaneamente, non  si intralceranno a vicenda.

Semineremo due ortaggi, uno a ciclo lungo e l’altro a ciclo breve. Nei fatti, i ravanelli emergeranno e potranno essere raccolti prestissimo, mentre le carote emergeranno e cominceranno a crescere soltanto quando i ravanelli saranno pressoché esauriti.

 

CARATTERISTICHE

 

CAROTA

RAVANELLO

Semina

A dimora da febbraio a settembre

A dimora da marzo a ottobre

Durata germinativa dei semi

3 – 4 anni

4 – 5 anni

PH preferito

6 – 7

6 – 7

Termperatura germinazione

25 – 30

20 – 25

Temperatura media di crescita

15 –

15 – 20

Semi per grammo

900

130

Profondità di semina

0,1 – 0,3 cm

0,2 – 0,4 cm

Tempi di emersione

15 – 30 giorni

6 –  8 giorni

 

 

 

Le carote si consumano sia crude che cotte, nel primo caso  tagliate finemente, nel secondo tagliate generalmente a rotelle.

 

Il principale segreto per ottenere delle carote di bell’aspetto è di farle crescere in una terra fine e assolutamente priva di sassolini, radici, e altri ostacoli che produrrebbero certamente una biforcazione delle radici. Il secondo segreto è di non letamare il terreno, ma di usare terra letamata l’anno precedente, che abbia già supportato una coltivazione. Infatti il letame fresco  oltre a causare anch’esso biforcazioni e deformazioni del cilindro, può anche trasferire dei sapori sgradevoli.

Il vaso che utilizziamo conteneva della terra con frammisto brecciolino, quindi prima della semina utilizzeremo l’accorgimento di sostituire almeno 25 cm di terra.

Svuotare il vaso per una profondità di almeno 25 cm e sostituire la terra frammista a materiale vario con terra fina e pulita.
 

Riempite quindi il vaso con terra fine e pulita. E’ anche possibile utilizzare una miscela di terra 70% e terriccio da giardino, o compost, vagliato, nella misura del 30%.

 

Riempite il vaso fino all’orlo con la terra nuova.
 

Il vaso così preparato non può essere utilizzato subito: è necessario che la terra aggiunta si assesti prima di affidarle i semi. Se l’assestamento avviene dopo la semina, i semi soffriranno perché non riusciranno ad ancorare efficacemente le radici al terreno. Se il terreno assestandosi si abbassa, la piantina non lo accompagna nella discesa, ma rimane alla sua altezza mentre il colletto si scopre. 
Quindi il vaso verrà preparato qualche giorno prima della semina.

 

Battete bene la terra utilizzando eventualmente un  altro vaso pieno, bagnate bene e lasciate riposare almeno un paio di giorni prima di seminare
 

Tracciate sulla terra del vaso dei piccoli solchi poco profondi, distanti circa 5 cm uno dall’altro.

In questi solchi deporremo i semi, alternandoli: in uno i ravanelli, nell’altro le carote, nel successivo ancora i ravanelli e poi ancora le carote. Se possibile riservate i solchi più esterni ai ravanelli, che avranno meno bisogno di scendere in profondità.

Tracciate sulla terra umida dei piccoli solchi poco profondi, distanti circa 4 cm un o dall’altro.
 

 
 
 

I semi di carota si distribuiscono abbastanza fitti. Successivamente si eseguirà un diradamento lasciando solo le piantine più belle, una ogni 10 cm circa.
 

Per il ravanello utilizzo in questa semina la varietà Lungo a punta bianca della Blumen. I semi di ravanello sono molto piùgrossi di quelli di carota

Ogni grammo di semi di ravanello ne contiene circa 130
 

Disponete anche i semi di ravanello nei solchi dedicati, piuttosto fittemente. Anche per i ravanelli si procederà a lasciare solo le piantine migliori, a 8-10 cm l’una dall’altra.

 

Nella figura qui sotto due file di semina, quella a sinistra con i ravanelli e quella a destra con le carote. Entrambi gli ortaggi andranno diradati fino a lasciare una piantina ogni 8 – 10 cm. I ravanelli verranno raccolti prima che le carote comincino a ingrossarsi, quindi  cresceranno su file distanti 8 cm; anche le carote, rimaste sole, cresceranno su file distanti 8 cm.

 

Ricoprite la semina con una spolverata di terra fine, ed apponete una targhetta con il nome degli ortaggi seminati  e la data.

 

Innaffiate abbondantemente usando però uno spruzzatore a getto finissimo, in modo che l’acqua non  scalzi  i semi.

L’acqua deve cadere a lungo e con assoluta leggerezza, come fosse una rugiada
 

Coprite il vaso con un telo plastico e lasciatelo coperto almeno fino a quando cominceranno ad emergere i ravanelli. Questo contribuirà a mantenere umido il terreno di semina. Se si asciugasse, i germogli in ermersione si seccherebbero.
Fino a un a settimana dopo l’emersione dei ravanelli, impedite che il sole diretto possa battere sul vaso: eventualmente ombreggiatelo

Per coprire il vaso ho usato il telo di plastica con cui gli imbianchini coprono i mobili, acquistabile in ferramenta a prezzi modestissimi.
 

Dopo circa una settimana i ravanelli cominceranno ad emergere dal terreno con vigore. E’ sempre un bellissimo spettacolo vedere come la vita nasce ripetendo un miracolo antico come il tempo.

Mentre i ravanelli emergono dal terreno, le carote stanno appena svegliandosi dal loro sonno. Emergeranno anche loro, ma solo quando sarà ormai ora di raccogliere i ravanelli.
 

Dopo due settimane, le file di ravanelli si sono ben delineate. Appena le piantine saranno alte almeno 4 cm si procederà ad un primo diradamento lasciando solo le più belle, a 3-4 cm l’una dall’altra. Dopo altri quindici giorni si eseguirà il secondo diradamento lasciando un  ravanello ogni 8-10 cm circa. Le piantine eliminate con questo secondo diradamento saranno già utilizzabili, in quanto le loro foglioline tenerissime potranno essere aggiunte a qualsiasi insalata.

 

Le carote invece, quando saranno pronte, potranno essere utilizzate in cucina in mille modi diversi

  


Coltivare l’orto
gruppo aperto

ISCRIVITI


Coltivare ortaggi in giardino e sul balcone
DIVENTA FAN

Altre  informazioni utili sulla coltivazione dell’orto le puoi trovare sul mio libro: Coltivare l’orto
BUON ORTO A TUTTI!!!
Consociazione di carote e ravanelliultima modifica: 2011-03-19T09:43:00+01:00da coltivarelorto
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Consociazione di carote e ravanelli

  1. Le consociazioni possono avere diverse finalità, tra le quali quella di utilizzare al meglio spazio e tempo è una delle principali. Nella coltura in vaso gli spazi non sono mai sovrabbondanti, ed in questo post vedremo come utilizzarlo al meglio sfruttando lo stesso vaso per due coltivazioni che, pur essendo avviate contemporaneamente, non si intralceranno a vicenda.

I commenti sono chiusi.